ITA
/
ENG

Biografia

Maestro Ciro Gerardo Petraroli 

Pianista, compositore e direttore d’ orchestra.

Ha conseguito i suoi studi in vari conservatori internazionali, tra cui il conservatorio Mozarteum di Salisburgo, il conservatorio di Santa Cecilia a Romaed ilconservatorio  Niccolò Piccinni di Bari, dove il Maestro Nino Rota lo scelse fra tanti per il proprio corso di composizione.

Gli stili eclettici compositivi dimostrano la natura poliedrica dell’ artista: sinfonie per orchestra; concerti per pianoforte ed orchestra; per violino ed orchestra; sonate per pianoforte; musica da camera di stile 700; Lied e Romanze di puro lirismo; commenti musicali; colonne sonore in vari films francesi come “ Le Boulevard de Saint Michael” del regista Anton Dumas; musiche per danza classica, musica sperimentale e Afro-Rock Zuulu con Dumhishan Damlini di Johannesburg e il grande musicista e compositore sudafricano Msomi Welcome.

Nel 1978 viene invitato dal Maestro Giancarlo Menotti ad esibirsi al “Festival dei due Mondi” di Spoleto

Nel 1989 vince il primo premio per la migliore composizione originale a Metz, in Francia, al concorso internazionale di composizione.

Inizia la carriera concertistica a Johannesburg, dirige l’ orchestra “The Civic Theatre” con Mister Tish Hughes quale direttore artistico.

Dirige a Cape Town al “Nico Malan Theatre Centre”, a Sun City, a Pretoria, a Dubai, a Pechino, a Roma, a Los Angeles, a Oslo, a Dusseldorf.

Il Maestro si è esibito a Roma come Maestro di Cappella nel Messia di Haendel dinnanzi a Sua Santità Giovanni Paolo II.

Ha curato la parte musicale di varie trasmissioniRAI TV come “L’ estate è un’ avventura” Di Sandro Spina, “Tandem” con Fabrizio Frizzi, “Domenica In”, “Pronto è la Rai” con Raffaella Carrà ed Enrica Bonaccorti, “Voglia di musica” di Luigi Fait.

Ha eseguito vari concerti in Europa con il baritono Avon Stuart di New York nel genere nero spirituals.
Ha presentato proprie composizioni in occasione del centenario missionario dell’ ordine degli Agostiniani nel mondo, tanto da essere invitato per altri concerti a San Paolo Do Brasil e a Rio De Janeiro.

Ha inaugurato il concerto d’ apertura nella stagione 2004 ad Amsterdam; nel Marzo 2005 ha diretto “ La Passione secondo Matteo” di Bach nella Basilica di Saint Paul a New York – Manatthan.

Dopo una lunga carriera concertistica accademica, si propone in concerti esclusivamente di proprie composizioni, con le quali getta le basi per un ponte tra la musica classica tradizionale ed una nuova linea musicale avvicinandosi alle espressioni della musica odierna in un neoclassicismo che rispecchia il carattere dei nostri giorni, in piena aderenza alle parole di Malraux che, parlando del futuro della musica, afferma: “ Negli anni che verranno la musica sarà mistica o non sarà affatto”.


La critica internazionale lo ha definito un compositore eclettico e poliedrico.

Per vari anni ha collaborato con l’orchestra sinfonica “Solisti Aureo Boròs”, nata dall’incontro del Maestro Petraroli con alcuni dei migliori solisti internazionali, artisti virtuosi impegnati in varie formazioni tra cui l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma.

Insieme si sono esibiti varie volte presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, fra cui un concerto in occasione del 10° anniversario della canonizzazione di Padre Pio, con Franco di Mare presentatore della serata.

Nel febbraio 2013 hanno eseguito un concerto presso il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, organizzato in occasione dell’evento: Basilicata: Anno della Fede 2012/2013.

Nel 2014, il Maestro Petraroli si è dedicato all’elaborazione del CD FANTEIM, (acquistabile sul sito www.maestropetraroli.it e sulle principali piattaforme digitali), inaugurando un nuovo filone da lui stesso definito Darklassic: una musica di stile compositivo neo-classico  integrando negli strumenti canonici, suoni etnici, ritmi e sonorità elettroniche, uniti a concetti di filosofia; presentato in anteprima a Matera, luogo di ispirazione del suo lavoro, il 21 dicembre 2014.

Il 10 aprile 2015, esce ufficialmente il nuovo disco Fanteim, con uno spettacolo all’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Successivamente Yeros si dedica alla composizione di un nuovo disco in linea con il suo nuovo genere musicale Darklassic. Nel frattempo si esibisce in vari teatri d’Europa e torna in Italia per esibirsi a Firenze il 28 aprile 2018.